mercoledì, aprile 11, 2007

domani (non) è lontano

(Cronaca degli amanti:)
lui e lei ridono umidi baciano parole lievi leggère le piume se lui e lei fragili indecisioni al solito posto la solita ora se lei e lui sabato dopo la scuola lo fanno sul serio la colomba vola domani è lontano domani è lontano se mi ami ora se lui e lei ridono umidi baciano parole lievi leggère le piume se lei e lui timidi umidi scrivono platani con incisione di cuori sinceri se dicono 'ti voglio bene' il parco sorride la stagione viene se lei e lui nuvole di desideri si toccano puri il prato respira domani è lontano domani è lontano se mi ami ora
(il parco:)
penso che ho di nuovo i brividi e mi lascio prendere da domande inutili da poeti poveri sui miei rami umidi sulle foglie ultime a che cosa pensano questi umani fragili? a che cosa servono i miei rami stupidi? a che cosa servono se mi lascio prendere da pensieri inutili? posso solo esistere in eterno vivere senza avere gli attimi degli amanti giovani degli amori giovani a che cosa pensano questi umani fragili? a che cosa servono i miei rami stupidi? a che cosa servono se mi lascio prendere da pensieri inutili a che cosa?

baustelle

2 commenti:

Alessio ha detto...

Oggi non so perchè mi sono ricordato del tuo blog e sono passato a dare uno sguardo.
ciao Manué

Manuela ha detto...

coincidenze... proprio ieri ho chiesto di te ;)

felice di sapere che passi di qui, a presto per un bicchierino di vino insieme :)

Informazioni personali

La mia foto
Salerno, Italy
Não sou nada. Nunca serei nada. Não posso querer ser nada. à parte isso, tenho em mim todos os sonhos do mundo/ Non sono niente. Non sarò mai niente. Non posso voler d'esser niente.a parte questo,ho in me tutti i sogni del mondo. [Fernando Pessoa]

Archivio blog